È stata pubblicata la Direttiva 2017/2398 recante aggiornamenti ai valori limite di esposizione professionale europei

| Europa
Pubblicato da: Selerant EHS

Direttiva 2017/2398: cosa cambia?

OEL-warning-silica-1.jpgIl 27/12/2017 è stata pubblicata la Direttiva europea 2017/2398. Tale direttiva aggiorna l’allegato III contenente i valori limite di esposizione professionale, inserendo nuove voci e modificando alcuni dei limiti già precedentemente elencati nella direttiva 2004/37/CE. Inoltre, la direttiva 2017/2398 modifica l’articolo 14 relativo alla sorveglianza sanitaria e inserisce l’articolo 18 bis. Quest’ultimo prende in considerazione la possibilità di modificare l’ambito di applicazione della Direttiva 2017/2398 per includervi le sostanze tossiche per la riproduzione. Lo stesso articolo riporta poi che “la Commissione valuta inoltre la necessità di modificare il valore limite per la polvere di silice cristallina respirabile.”, applicando eventuali modifiche in future direttive.

Alcuni dei valori limite indicati in questa direttiva non sono associati a singole sostanze ma si riferiscono a una pluralità di composti o ad un particolare stato fisico di questi. Esempi di questi gruppi generici sono:

  • Composti di cromo VI, definiti cancerogeni ai sensi dell’articolo 2, lettera a), punto i), (come cromo)
  • Polvere di silice cristallina respirabile.

La direttiva 2017/2398 è entrata in vigore il 16 gennaio 2018, di conseguenza gli stati membri hanno tempo fino al 17 gennaio 2020 per recepire questo aggiornamento.

Per visionare la Direttiva 2017/2398 consultare il seguente link:

Newsletter 106