HSM: Implementazione delle funzionalità dell’Allegato VIII e revisione dell’Allegato II del REACH

HSM: Implementazione delle funzionalità dell’Allegato VIII e revisione dell’Allegato II del REACH

| Europe | Blogs | Conformità Normativa
Pubblicato da: Selerant EHS

HSM: Implementazione delle funzionalità dell’Allegato VIII e revisione dell’Allegato II del REACH

Selerant GmbH, per rimanere conforme alle evoluzioni della situazione normativa, tiene sotto controllo e implementa gli aggiornamenti regolatori legati all’ Allegato VIII del Regolamento CLP e all’ Allegato II del Regolamento REACH nella linea di prodotti Prosisoft HSM per l’Hazardous Substance Management in Microsoft Dynamics NAV e 365 Business Central.

Le nuove funzionalità e i conseguenti aggiornamenti a seguito delle modifiche dei regolamenti sono in corso di definizione, programmazione e testing. A seguire, riportiamo delle tempistiche generali per il rilascio.

Requisiti dell’Allegato VIII

La data di scadenza fissata al 1° Gennaio 2021 per prodotti con uso finale al consumatore e/o utilizzatori professionali rende particolarmente difficile la situazione per le aziende produttrici di software. Il contenuto della notifica e i requisiti tecnici non sono infatti ancora definitivi: ci si aspetta inoltre l’adozione del secondo emendamento dell’Allegato VIII verso la fine di Ottobre 2020, periodo in cui è inoltre atteso un aggiornamento da parte di ECHA del formato IUCLID.

Come annunciato in una precedente newsletter Selerant, il modulo per l’Allegato VIII verrà fornito in due fasi:

  • Fine di Agosto: generazione e gestione del portfolio di codici UFI, fondamentale per l’apposizione del codice UFI in etichetta, inoltre: estrazione dei dati già presenti in HSM, così come la possibilità di inserire altre informazioni richieste per la generazione della notifica,
  • Fine dell’anno: generazione della notifica in accordo al formato ufficiale, così come la possibilità di trasmetterla automaticamente tramite la funzionalità System-to-System (S2S).

Considerando la complessità della tematica – tenendo conto delle varie opzioni fornite dal regolamento – l’installazione e l’integrazione nei processi gestionali è un’impresa molto impegnativa. Pertanto, sosterremo questo processo attraverso un intenso lavoro di coordinamento e consulenza, in particolare attraverso workshop con i singoli clienti.

Allegato II del Regolamento REACH

Il 26 Giugno 2020 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il Regolamento 2020/878, che va ad aggiornare l’Allegato II del Regolamento REACH “Prescrizioni per la compilazione delle Schede di Dati di Sicurezza”. Le modifiche riguardano principalmente la Sezione 1 (dove verrà riportato il codice UFI), nuove informazioni in Sezione 3, Sezione 9 e Sezioni 11 e 12, oltre a informazioni sui nanomateriali e sui perturbatori endocrini in varie sezioni.

Abbiamo già analizzato le modifiche apportate dal Regolamento e non prevediamo ostacoli nel relativo aggiornamento della soluzione: tuttavia, non prevediamo l’implementazione prima del 2021 a causa delle numerose attività da svolgere (inclusa la consegna delle funzionalità relative all’ Allegato VIII).

Fortunatamente, in accordo all’ Articolo 2 del nuovo Regolamento, le SDS non ancora realizzate secondo il nuovo formato possono essere utilizzate fino al 31 Dicembre 2022. Il consenso generale tra società di consulenza, help desk e associazioni chimiche come il VCI prevede che il formato attualmente valido, in accordo al Regolamento 2015/830, potrà continuare ad essere utilizzato fino al 31 Dicembre 2022, sia per l’aggiornamento che per la generazione di nuove Schede di Sicurezza.

Vi terremo aggiornati con tutti i prossimi sviluppi.

Newsletter 134