Novità sul formato PCN di notifica ai centri antiveleno

| Europa
Pubblicato da: Selerant EHS

Allegato VIII del CLP: cosa comporta?

Selerant->EHS->UFIL’ articolo 45 del regolamento CLP prevede che gli importatori e gli utilizzatori a valle che immettono miscele pericolose sul mercato comunichino agli organi designati le informazioni utili in caso di risposta di emergenza sanitaria.

Questo processo finora avviene in modo diverso per ciascun Paese membro dell’UE, causando problemi e disomogeneità, soprattutto per coloro che necessitano di vendere miscele pericolose in diversi Paesi.

Il Regolamento 2017/542, che costituisce l’allegato VIII del CLP, è stato quindi pubblicato con lo scopo di armonizzare il tipo ed il formato di queste informazioni a livello europeo.

Il formato PCN

L’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) ha recentemente pubblicato la versione ufficiale 1.1 della guida al formato PCN (da “Poison Center Notification”). Quest’ultimo è il formato armonizzato richiesto dall’Allegato VIII del CLP per strutturare le informazioni contenute nelle dichiarazioni ai centri antiveleno europei.

L’ECHA ha anche lanciato un progetto pilota per sperimentare l’usabilità del formato.

I documenti pubblicati sono attualmente disponibili solamente in lingua inglese.

ECHA conference

Il 21 maggio 2019 l’ECHA ha organizzato una conferenza dedicata alla notifica armonizzata ai centri antiveleno. Selerant sarà presente con i suoi esperti per conoscere le ultime novità su questo tema.

Per visionare i documenti ECHA relativi al PCN format e le informazioni sulla conferenza dell’ECHA, potete utilizzare i seguenti link:

Newsletter 120